Stefano_Aramini_natura02
gianfranco_guazzi_natura01
Stefano_Aramini_home08
Stefano_Aramini_natura01
Andrea_Diani_Natura02
lago di bilancino_LEOPOLDO_CECCHI_NATURA_11
Andrea_Diani_Natura03
Claudia_Aiello_natura01
gianfranco_guazzi_natura02
Silvia_Trifilio_natura01
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
gianfranco_guazzi_natura01
Silvia_Trifilio_natura01
gianfranco_guazzi_natura02
Claudia_Aiello_natura01
Andrea_Diani_Natura03
Andrea_Diani_Natura02
lago di bilancino_LEOPOLDO_CECCHI_NATURA_11
Stefano_Aramini_natura02
Stefano_Aramini_home08
Stefano_Aramini_natura01
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
  • Il percorso:
    Marradi - Casanova - Pergole - Marradi
  • Tempo di percorrenza: 1,00 / 1,30 ore
    (percorso lungo 2 - 3 ore)
  • Dislivello: 230 m (percorso lungo 430 m)
  • Sentieri utilizzati: tratto non segnalato, 517.
  • Difficoltà: Passeggiata per tutti fino al castagneto di Casanova, più impegnativo e riservato ad escursionisti il panoramico percorso lungo

Nei Castagneti

Da Marradi (328 m) si seguono a piedi le indicazioni per San Benedetto in Alpe imboccando Via San Benedetto e camminando sull’asfalto per poche centinaia di metri. Nei pressi di un manufatto arancione si prende la pista sterrata a destra che sale dolcemente compiendo una lunga diagonale. La via effettua poi un’ampia svolta a destra ed entra in una bella e verde valletta. Già visibili, tutto intorno, secolari castagneti da frutto ben curati. Lasciate sulla destra le case di Val Cuccia (389 m) si continua con la via principale a risalire la valle che va allargandosi. Arrivati sotto a Casanova, nel momento in cui la pista compie una secca curva a sinistra, proprio davanti a due baracche in metallo, si prende a destra una traccia che entra in un prato passando accanto ad un caseggiato in sasso. Si supera quindi una recinzione, sempre aperta, e si inizia a salire nel bosco di castagni.

natura_olio_giannini_03

Veramente belle alcune piante, con il tronco dal grande diametro e la chioma verde ed estesa. Si sale dritti, dirigendosi verso un visibile fontanile in sasso. Giunti alla fontana, ottimo punto dove sostare all’ombra dei castagni (530 m), si decide se continuare o se tornare subito a Marradi.

Chi continua deve prendere a destra la pista sterrata che passa poco sopra la fontana e salire sempre tra enormi castagni. Incontrata una pista di uguale importanza la si prende a destra e si arriva ad una piccola fontana.Ora si va a sinistra e da qui in avanti si segue sempre la via principale, in forte salita. Il castagneto curato termina ma si continua tra i castagni che crescono selvatici lungo i versanti del Monte Rotondo. Poco dopo sulla pista confluiscono i segnavia bianco-rossi che provengono dalla Badia del Borgo e che portano a Marradi. Seguendoli, si continua sulla via principale, tagliando i versanti del Monte Scarabattole ed arrivando ad un cancello per il bestiame (750 m).
Superatolo, la via si trasforma in angusto sentiero discensivo. Con questo si arriva ad una sella e da qui si prosegue per un buon tratto nei pressi del crinale. Quindi il sentiero segnato piega a sinistra e scende fino alle Pergole (614 m). Seguendo sempre i segnavia bianco-rossi si raggiunge un altro gruppo di case a cui giunge una sterrata e si continua in costa, alti sopra Marradi. Si toccano numerosi poderi sparsi sulla montagna e infine si scende decisamente ritornando a Marradi.

 

  • Il percorso: Moscheta – sentiero 713 – Moscheta
  • Tempo di percorrenza: 1,00 / 1,30 ore (comprese brevi soste)
  • Dislivello: 130 m (in salita)
  • Difficoltà: Escursionistico (medio)

Apri il file per scoprire i dettagli del SENTIERO DEI SECCATOI percorso ad anello Parco - Giogo Casaglia - Moscheta - Firenzuola

Pastel Vintage Bike Facebook Cover

Registrati allaNewsletter

Registrati alla nostra newsletter per rimanere in contatto con le ultime notizie ed eventi

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Mugello in a nutshell

Discover Mugello in your next holiday in Tuscany, suggestions for spending 1, 3 or 5 days in Mugello

 

       

Guide del Mugello


Potete scaricare gratuitamente on-line le guide del Mugello!

 

Our social profiles