natura3
natura4
natura5
natura2
natura6
natura1
1 2 3 4 5 6
natura5
natura6
natura1
natura3
natura2
natura4
1 2 3 4 5 6

chiesa san godenzo

 

L'Abbazia Benedettina di San Gaudenzio

 

Il cuore del paese è costituito dalla sua splendida Abbazia, uno dei più importanti esempi di architettura romanica in Toscana. Costruita nel 1028 per volere del vescovo di Fiesole, Jacopo il Bavaro, l'Abbazia di San Gaudenzio venne consacrata nel 1070 dal vescovo Trasmondo. L’8 giugno del 1302 nell’Abbazia si tenne  il convegno degli esuli fiorentini Ghibellini e dei Guelfi Bianchi, tra cui Dante Alighieri. Oggi la chiesa si trova sotto il Vescovo di Fiesole.
All’esterno la facciata in pietra è preceduta da uno scalone. L’interno è vasto e solenne: a tre navate con pilastri quadrangolari,  presbiterio sopraelevato e cripta.  Molte e preziose  le opere: la scultura lignea di San Sebastiano di Baccio da Montelupo, un polittico di Bernardo Daddi del 1333, una Vergine annunziata della scuola di Andrea del Sarto (secolo XVI). Nel Novecento l’Abbazia si è arricchita del grande mosaico dantesco nella calotta dell’abside, l’organo a canne, il fonte battesimale, il campanile.

 

Nelle vicinanze:

  • Pieve di San Babila a San Bavello
    Menzionata nel 1073, la leggenda narra che la chiesa sia stata edificata dalla Contessa Matilde. Durante il restauro nel 1898, nel togliere l'intonaco, rifiorirono frammenti di affreschi. L’ultimo restauro risale al 1920 ad opera dell’arch. Cerpi. La Pieve è visitabile previo contatto telefonico (Don Bruno 333 4071968)
  • San Martino a Castagno D'Andrea
    L’antica chiesa si trovava sotto il luogo detto “San Martino” e nel 1840 fu trasferita nel luogo attuale; dopo i danni della Seconda Guerra Mondiale, è stata ricostruita nel 1947. Nel 1957, in occasione del cinquecentenario dalla morte dell'artista Andrea del Castagno, il pittore Pietro Annigoni realizzò gli affreschi per l’altar maggiore (Crocifisso, Madonna e San Giovanni, 1957-1968). Nell'occasione il paese venne denominato “Castagno d’Andrea”.
  • San Niccolò a Casale
    In un documento del 1028 viene ricordata la località di “Casale” ma non la chiesa che deve essere stata costruita pochi anni dopo sui ruderi di un castelletto del conte Guido da Battifolle. La chiesa ha una semplice facciata a capanna e un’unica navata absidata. Nelle sue pietre di arenaria a filaretto rende esplicita ed evidente la caratteristica romanica. Nell’interno sono conservati alcuni oggetti sacri di prestigio artistico. La Pieve è visitabile previo contatto telefonico (Don Bruno 333 4071968)
 

Registrati allaNewsletter

Registrati alla nostra newsletter per rimanere in contatto con le ultime notizie ed eventi

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Mugello in a nutshell

Discover Mugello in your next holiday in Tuscany, suggestions for spending 1, 3 or 5 days in Mugello

 

       

Guide del Mugello


Potete scaricare gratuitamente on-line le guide del Mugello!

 

Our social profiles