natura3
natura6
natura4
natura1
natura2
natura5
natura4
natura1
natura5
natura6
natura2
natura3

L'area di Moscheta è oggetto di un proposta per un Parco Rurale del Paesaggio Appenninico, un progetto curato dal Prof. Mauro Agnoletti, illustrato in una pubblicazione edita da Pacini Editore e Comunità Montana del Mugello.
Moscheta è un angolo di particolare interesse dell’Appennino settentrionale e il paesaggio si presenta come elemento qualitativo di grande rilievo.

La proposta di Parco intende offrire una alternativa rispetto a più generici “itinerari naturalistici”, “strade del vino” ecc., cercando di recuperare e valorizzare l’identità culturale millenaria di una porzione limitata, ma significativa, del territorio appenninico non solo attraverso una oculata gestione, ma anche attraverso il restauro.
Il territorio di Moscheta appare particolarmente adeguato alla realizzazione di un progetto “pilota”, essendo un’area che per circa dieci secoli è stata oggetto di regolari attività agricole e forestali, testimoniate dalla presenza di una maglia poderale intorno alla omonima abbazia, posta nel territorio oggi gestito dall'Unione Montana dei Comuni del Mugello.
La zona del progetto è inoltre inclusa all’interno del Sito di Importanza Regionale n. 3 “Giogo-Colla di Casaglia” (IT5140004), un’area protetta che indica come elementi di criticità interni al sito proprio la cessazione delle attività agricole, la scomparsa dei pascoli e la riduzione dei castagneti da frutto. Non sono però presenti solo ordinamenti colturali tipici del sistema agro-silvo-pastorale, ma anche molti altri elementi del patrimonio culturale materiale quali fabbricati rurali, essiccatoi per le castagne, piazze carbonili, viabilità storica, alberi monumentali ecc.

La proposta del parco del paesaggio giunge alla fine di una approfondita fase di valutazione, che ha visto una prima fase di ricognizione del territorio toscano, valutando comparativamente le caratteristiche di diversi tipi di paesaggio a scala regionale (M. Agnoletti Le dinamiche del paesaggio fra XIX e XX secolo, in M. Agnoletti (a cura di), Il Paesaggio agro-forestale toscano, strumenti per l'analisi della gestione e della conservazione, Firenze, ARSIA, 2002; M.Agnoletti, The development of a Historical and Cultural Evaluation Approach in Landscape Assesment: the dynamic of Tuscan Landscape between 1832 and 2004, in M. Agnoletti (a cura di), The conservation of cultural landscapes, Wallingford-New York, Cab International, 2006). Successivamente, in modo più analitico, si sono analizzate le componenti del paesaggio nel territorio di Moscheta e operate delle scelte per quanto riguarda gli obiettivi di qualità e quindi gli interventi di restauro.

Il progetto, presentato dall'allora Comunità Montana Mugello, ha vinto il premio “Città Ideale” in occasione della Biennale toscana del paesaggio che si è svolta alla Fortezza da Basso di Firenze nel 2008 nell’ambito della rassegna della pubblica amministrazione “Dire e Fare”.

É stata presentata nel 2014 la proposta di inserimento dei paesaggi silvo-pastorali di Moscheta nel Registro Nazionale del Paesaggio Rurale, di cui è responsabile l'Osservatorio Nazionale del Paesaggio Rurale.

Mugello in pills

Discover Mugello in your next holiday in Tuscany, suggestions for spending 1, 3 or 5 days in Mugello

 

       

Guide del Mugello


Potete richiedere gratuitamente on-line le guide del Mugello!

 

Find us on facebook