villa pecori
PIEVE DI S.AGATA_LEOPOLDO_CECCHI_CULTURA_04
CHIESA DI LUCO M.LLO_LEOPOLDO_CECCHI_CULTURA_01
Borgo San Lorenzo 0005
Paolo_Marracchi_cultura01A
Stefano_Aramini_cultura01
vetrata cappellina salaiole
leprino
DSC_2488
museo chini
Borgo San Lorenzo 0005
PIEVE DI S.AGATA_LEOPOLDO_CECCHI_CULTURA_04
vetrata cappellina salaiole
CHIESA DI LUCO M.LLO_LEOPOLDO_CECCHI_CULTURA_01
villa pecori
museo chini
Stefano_Aramini_cultura01
Paolo_Marracchi_cultura01A
leprino
DSC_2488

La villa di CafaggioloLa villa di Cafaggiolo

A metà strada tra Firenze e Bologna, poco dopo l’uscita del casello sulla “autostrada del sole”   troviamo Barberino di Mugello. Fu borgo medioevale sorto ai piedi dell’antico Castello dei Cattani. Nel centro storico si trovano il Palazzo Pretorio, l’antica Pieve di San Silvestro, bei palazzi signorili e nella piazza è visibile un loggiato quattrocentesco attribuito a Michelozzo.

Non è casuale l’intervento di Michelozzo a Barberino: i Medici che si avvalsero della sua opera erano originari del Mugello. La loro presenza è documentata a partire dal XIII secolo. Come riporta il Libro di memorie di Filigno de’ Medici scritto nel 1374, fra il 1260 e il 1318 Averardo de’ Medici e il proprio figlio omonimo acquistarono terre e poderi in Mugello, nella zona di Cafaggiolo. Filigno descrive anche un “palagio chon case intorno, chon corte, e loggie e mura a foso”, che sarebbe poi divenuta nel Quattrocento la villa medicea di Cafaggiolo

Ed è proprio la Villa di Cafaggiolo, divenuta nel 2013 “Patrimonio mondiale dell’Umanità dall’UNESCO”, il monumento più prezioso di Barberino: appartenne a Cosimo il Vecchio che chiese a Michelozzo di trasformare il palazzo in villa dove il signore di città poteva ritemprare lo spirito e la mente. E così fece Lorenzo il Magnifico che si dice qui compose il famoso poemetto “La Nencia da Barberino”. Oggi la villa non è visitabile perché in completa ristrutturazione ma è ben visibile sulla strada “Bolognese” che da Barberino conduce a San Piero a Sieve.

Inevitabile per chi arriva in questo pezzo di Mugello è la sosta lungo le sponde del lago di Bilancino che permette di praticare sport come la canoa, la vela e il windsurf oppure di fare il bagno o di pescare carpe, cavedani, persici e lucci. E’ presente un attrezzato stabilimento balneare e intorno alle sponde ci sono percorsi e piste ciclabili dove poter fare trekking, jogging o una piacevole gita in mountain bike. E’ possibile anche soggiornare nella zona del lago in camper presso l’area di sosta attrezzata dell’Andolaccio (tel. 324 0872050).

Percorrere a piedi la Via degli Dei scoprendo la Flaminia militare e le "Vie Romee": partendo da Monte di Fò (Campeggio il Sergente) un facile sentiero si inerpica tra i boschi e improvvisamente si incontrano pezzi di basolato romano.

Nel Palazzo Pretorio si può ammirare una collezione permanente del maestro Giuliano Vangi, nato a Barberino di Mugello nel 1931. La collezione si compone di un gesso policromo "Ragazza con vestito di lana" e 79 grafiche, di diversi formati, realizzate con varie tecniche incisorie ed è l'unica raccolta pubblica di opere grafiche dell'artista.

Boschi nei pres...
La villa di Caf...
Il Castello di ...
Barche a vela s...
Il Lago di Bila...

Con la mtb partendo da Cavallina salire con strada asfaltata fino alla Chiesa di San Giovanni in Petroio: il panorama offerto qui dal lago di Bilancino è magnifico. Continuando su fondo sassoso ma buono del sentiero n. 8 del SO.F.T. (il sistema escursionistico del Mugello) si arriverà al Castello del Trebbio altra magnifica dimora medicea anch’essa inserita dall’Unesco nel Patrimonio dell’Umanità ( tel. 055 848088 - 339 3029697).
Con la bici da corsa e con la CARD del Distretto Cicloturistico del Mugello passare in prossimità del totem di Barberino e salire fino al totem del Passo della Futa per verificare poi sul sito www.mugelloinbike.it la rilevazione del tempo impiegato a percorre l’itinerario della mitica Cronoscalata della Futa.  

Il Comune di Barberino di Mugello lavora ormai da diversi anni, attraverso l’Osservatorio Turistico di Destinazione, alla valutazione delle azioni più opportune per promuovere un turismo “sostenibile e competitivo” nel nostro territorio.

Dal 2016, nell’ambito di questo  progetto, è stata realizzata una cartografia turistica digitale del territorio, valido strumento interattivo e conoscitivo delle bellezze culturali e naturalistiche, ma non solo; infatti la carta fornisce al turista una serie di indicazioni utili fruibili durante il suo viaggio in merito alle opportunità ricettive e di ristorazione, agli eventi presenti in loco, agli itinerari turistici praticabili.
 
Fermarsi a fare acquisti al Barberino Designer Outlet: più di 100 negozi a disposizione con prezzi ridotti del 70% e con la presenza di grandi marchi della moda come Prada, Polo Ralph Lauren e Dolce & Gabbana,   marchi di abbigliamento sportivo, come Puma e Adidas, e tante altre firme famose, come Guess e Desigual ( www.mcarthurglen.com).

Per ulteriori informazioni

ospitalitàsito web cartografia turistica digitale

Mugello in pills

Discover Mugello in your next holiday in Tuscany, suggestions for spending 1, 3 or 5 days in Mugello

 

       

Guide del Mugello


Potete richiedere gratuitamente on-line le guide del Mugello!

 

Find us on facebook